AMBULANTATO

Come tutte le vallate alpine anche il Tesino, in passato, poteva sopravvivere sfruttando ciò che una natura assai avara aveva concesso: boschi, pascoli e una ridotta superficie di terreno coltivabile.

Era giocoforza, trovare altre vie. L’esperienza della pastorizia tornò utile al lavoro girovago: i Tesini, da prima intrapresero la vendita delle pietre focaie, poi conobbero i Remondini, stampatori in Bassano. La strategia commerciale di questi imprenditori e i loro prodotti popolari (libri a risma e immagini sacre e profane) allargarono l’orizzonte dei Tesini,

Con la cassela in spalla iniziò l’avventura degli uomini delle immagini che diffusero per secoli, in ogni casa, piazza e fiera di Europa e, spesso, addirittura di altri continenti immagini e piccoli prodotti dal grande valore aggiunto.

I Tesini divennero abilissimi commercianti, tanto da riuscire, molto spesso, a divenire pure essi editori o a trasformarsi in proprietari di negozi in una sessantina di città in europa e nel mondo.

Alcune stampe:

Museo per Via, il video della storia.