DIECI GIORNI DEL BENESSERE 2022

DIECI GIORNI DEL BENESSERE 2022

Dopo il grande successo in termini di adesioni delle ultime stagioni tornano i famosi “Dieci giorni del benessere” per un programma davvero imperdibile pensato per allietare l’estate di paesani e villeggianti, vero e proprio fiore all’occhiello della proposta turistica tesina. “L’evento – spiegano gli organizzatori – nasce con la volontà di offrire agli amanti della montagna dieci giorni indimenticabili, dal 21 al 31 agosto, da vivere a stretto contatto con la natura incontaminata del Tesino”.

Il progetto si presenta, infatti, come un programma specifico capace di mettere in relazione movimento, relax, meditazione e alimentazione per regalare una serie di esperienze mirate immersi in un contesto territoriale unico. “Sempre più consapevoli dell’importanza di raggiungere un equilibrato benessere psicofisico – sottolineano gli organizzatori – i Dieci giorni del benessere si presentano come un progetto indirizzato sia alla cura del corpo che della mente con una serie di attività outdoor capaci di stimolare positivamente l’individuo nella sua totalità”.
“Quello che terminerà con il 31 agosto – concludono gli organizzatori – sarà, dunque, un prodotto interamente dedicato alla ricerca di un rapporto diretto con l’ambiente circostante grazie al quale i partecipanti potranno riscoprire il piacere e l’emozione di vivere la natura nella sua più pura essenza”.

“Quello che terminerà con il 31 agosto – concludono gli organizzatori – sarà, dunque, un prodotto interamente dedicato alla ricerca di un rapporto diretto con l’ambiente circostante grazie al quale i partecipanti potranno riscoprire il piacere e l’emozione di vivere la natura nella sua più pura essenza”.

VIVI TESINO 2022

VIVI TESINO 2022

Dalle due alle quattro attività al giorno all’aria aperta tutti i giorni da metà luglio a fine agosto. L’obiettivo? Raccontare e promuovere le bellezze del Tesino attraverso una serie di proposte a contatto con la natura. E’ questo in sintesi il progetto di Vivi Tesino 2022 che anche quest’anno è stato organizzato dall’Ecomuseo del Tesino in collaborazione con Apt Valsugana e altre realtà del territorio.

Dalla ginnastica posturale alle passeggiate, passando per Hatha yoga, escursioni di Nordic Walking, uscite in Emtb lungo la nuova Tesino Bike, visite con degustazione e meditazione con il monaco Buddhista Seiun. “E non solo”, spiega Silvia Fattore, referente del progetto: “abbiamo anche tante attività per i bambini: laboratori sulla natura e sul disegno, yoga bambini, e serate dedicate alle leggende del Tesino”.

In effetti il programma è davvero molto vario e interessante e i presupposti per riuscire a raccontare e scoprire il Tesino attraverso i temi della sostenibilità economica ed ambientale quali elementi indispensabili per lo sviluppo del territorio ci sono tutti.

  “Ci tengo a sottolineare” spiega sempre Silvia Fattore, “che il Tesino con questo progetto offre ai turisti, e non solo, dalle due alle quattro attività al giorno per tutta l’estate. Si tratta di proposte di qualità pensate principalmente per famiglie visto che è questo il nostro target. Inoltre, aspetto sicuramente non secondario di questi tempi, tutti gli appuntamenti hanno un costo che varia dai 5 a massimo 10 euro e addirittura i laboratori per i più piccoli sono tutti gratuiti.”

Tutto questo è stato possibile grazie all’impegno dell’Ecomuseo e di altre realtà del territorio che vogliono promuovere un turismo di nicchia che ama rilassarsi a contatto con la natura attraverso un’offerta green, intelligente e lenta.

Tutto il programma di Vivi Tesino può essere consultato sul visitvalsugana.it, il sito dell’Apt, oppure sul sito dell’Ecomuseo del Tesino.

VINCITORI CONCORSO FOTOGRAFICO

VINCITORI CONCORSO FOTOGRAFICO

Abbiamo il piacere di annunciare i vincitori del concorso fotografico dal titolo “Scorci nascosti della Valle del Tesino” promosso dal nostro Ecomuseo. Le premiazioni si terranno il giorno venerdì 18 giugno alle ore 20:00 presso il Centro Polifunzionale di Pieve Tesino. Si coglie l’occasione per ringraziare tutti i partecipanti all’iniziativa che ha visto coinvolti numerosissimi appassionati.

1a FOTO CLASSIFICATA: “SOLE, NATURA E SERENITA’ “

La foto di Silvia Zampiero si aggiudica il primo premio per il messaggio che l’autrice trasmette. La pace e la serenità di un viaggio che il soggetto rappresentato nell’immagine sembra intraprendere, attraverso i nostri prati, i nostri sentieri e le nostre case. La strada sembra condurre lo spettatore nei luoghi a lui cari. Di pregio l’interpretazione del tema fotografico dove anche l’uso del bianco e nero enfatizza una visione che sembra essere di altri tempi.  La foto rappresenta il giusto equilibrio fra composizione e il messaggio che l’autrice vuole trasmettere.

2a FOTO CLASSIFICATA: “CHIESETTA DI PIANCAVALLI AL CHIARO DI LUNA”

La foto di Klaus Demarchi si aggiudica la seconda posizione. L’architettura di questa chiesetta immersa nel bianco candido e immacolato di un’alta coltre di neve fa da contrasto ad un cielo blu intenso. La luna rischiara il paesaggio che porta lo spettatore in un luogo magico dove la solitudine la fa da padrone. Lo sguardo poi viene condotto verso le luci delle abitazioni in lontananza, dove la vita prosegue frenetica, in netto contrasto con la pace e tranquillità che trasmette il soggetto in primo piano. Ottima anche l’esecuzione e composizione di questa foto.

3a FOTO CLASSIFICATA: “LUCI ED OMBRE”

La foto di Maria Francesca Rippa si aggiudica il terzo premio per le emozioni che scaturiscono guardandola. Lo scatto fa emergere l’immagine della chiesa e del colle di San Sebastiano attraverso la nebbia che lentamente scivola verso la valle. Bello il contrasto di luci ed ombre creato dalla stessa nebbia, elemento naturale magistralmente valorizzato dall’autrice.

4a FOTO CLASSIFICATA: “LAGHETTO LASTEATI”

Menzione particolare merita la foto di Josè Alberto Biasion: un classico, ma intenso paesaggio montano, dove acqua, montagne, nuvole e cielo sono il palcoscenico ideale di quello che la natura “selvaggia” dei nostri luoghi riesce a fare. La foto trasmettere, infatti, allo spettatore un incanto che lo rapisce in un sogno ad occhi aperti.

5a FOTO CLASSIFICATA: “RISVEGLIO NELLA NEBBIA”

Ulteriore menzione per la foto di Gianluca Ballerin. La fotografia è semplicità e saper eliminare tutto per arrivare alla sua essenza. La nebbia che fa da soffice coperta per la nostra valle, nasconde e cela tutto, solo l’essenza “ne emerge”, solo la punta di un campanile (Chiesetta di S. Rocco, Castello Tesino), forte simbolo della nostra comunità, e le montagne che da secoli “proteggono” le nostre case e le nostre valli.

Casa di Riposo Pieve Tesino

San Sebastiano e i Popi