SULLE ORME DEL BIAGIO

SULLE ORME DEL BIAGIO

CASTELLO TESINO. Inizierà venerdì 2 agosto e proseguirà per tutto il fine settimana il weekend storico intitolato “Sulle orme del Biagio, lungo la via Claudia Augusta Altinate” che coinvolgerà il paese di Castello Tesino sino a domenica 4. Un’iniziativa che a meno di un anno di distanza dalla consueta rievocazione storico-carnevalesca del processo e dell’impiccagione del Conte Biagio delle Castellare, vessatore del Tesino e della Valsugana sino al 1365, intende celebrare le antiche tradizioni della Valle in un contesto fatto di folklore ed allegria. A farla da padrone saranno quindi eventi, musica, laboratori e tanto divertimento a misura di famiglia e all’insegna della scoperta di un pezzo di storia del Tesino.

Il programma della manifestazione prevede al venerdì, ore 10,30, l’inaugurazione della mostra fotografica dedicata al Biagio che sarà visitabile per tutto il weekend accedendo alla sala espositiva di via Battaglione Feltre (orari: il mattino dalle 10,30 alle 12; il pomeriggio dalle 16 alle 18). A concludere la giornata la conferenza storica del prof. Mario Pernechele, sala Auditorium di Palazzo Gallo ore 21, dal titolo “Medioevo terra di mezzo” per una serata che sarà arricchita dalla proiezione del filmato della rievocazione storica del 2015 dedicata proprio al Biagio delle Castellare.

La giornata di sabato inizierà, invece, con l’allestimento del campo medioevale al centro sportivo dell’oratorio e lungo i giardini di via Dante, ore 10, proseguendo nelle stesse sedi con laboratori didattici e di tiro con l’arco aperti a tutta la popolazione. L’esibizione serale delle ore 21 del “Gruppo Musicale Sbandieratori Alfieri della Regina” di Piovene Rocchette (VI) concluderà infine la giornata, con un corteo che partirà da piazza San Giorgio spingendosi sino a località San Rocco.

Domenica sarà poi la volta dei mercatini dell’hobbistica e dell’usato delle ore 9 ai giardini di via Dante e della passeggiata medievale lungo l’antica Via Claudia Augusta Altinate. Ritrovo previsto ore 9 in piazza San Giorgio. Laboratori didattici al campo da calcio dell’oratorio e ai Giardini di via Dante, ore 14,30, precederanno, infine, la visita guidata in notturna alla chiesetta di San Ippolito e ai suoi affreschi medioevali. Ritrovo direttamente sul posto alle ore 21.

PER VIA BUSKERS FESTIVAL

PER VIA BUSKERS FESTIVAL


In omaggio agli antichi ambulanti tesini, esportatori d’arte nel mondo intero, numerosi artisti provenienti da tutta Europa si sono dati appuntamento ai piedi del Lagorai, dal 16 al 21 luglio, per condividere con il pubblico momenti di divertimento e autentico stupore. Mercatini, laboratori, concerti e oltre dieci grandi spettacoli per una manifestazione che anche quest’anno ha dimostrato di essere unica nel suo genere, adatta a bambini e famiglie, entusiasmante per i giovani e intrigante per curiosi di ogni età.

Le vie che per secoli assistettero alle partenze dei venditori ambulanti di stampe, che da lì avrebbero portato l’arte popolare nelle piazze di tutta l’Europa, si sono quindi trasformate nuovamente in luogo d’accoglienza e di incontro per chi, in un certo senso, di quell’esperienza è l’erede e, pur nel contesto profondamento mutato dell’oggi, continua a vedere negli spazi pubblici il miglior palcoscenico per condividere idee, bellezza e tanto sano divertimento. 

L’ESTATE IN TESINO

L’ESTATE IN TESINO

Anche quest’anno in Valle verrà riproposto il programma “Vivi Tesino” per un’estate all’insegna del turismo lento e sostenibile. Ogni giorno della settimana per tutta la stagione estiva verranno promosse molteplici attività all’aria aperta svolte da idonee figure professionali e rivolte principalmente a bambini e famiglie.

Tre i filoni scelti per valorizzare il territorio: Laboratori per educare i piccoli alla natura, camminate con accompagnatori di media montagna per conoscere le bellezze della Valle oltre ad escursioni in mountain bike ed ebike in compagnia di guide professioniste alla scoperta della nuova Tesino Lagorai Bike.

“Il progetto, nato per raccontare e scoprire il Tesino attraverso i temi della sostenibilità economica ed ambientale quali elementi indispensabili per lo sviluppo del territorio, – spiegano gli organizzatori – ha lo scopo di coordinare, arricchire e valorizzare l’outdoor per proporre al turista attività all’aria aperta sette giorni alla settimana”.

Accanto a queste iniziative, dal 25 al 31 agosto si inserirà l’attesissima “Settimana del benessere”, vero e proprio fiore all’occhiello della proposta turistica tesina. Tale progetto si presenta, infatti, come un programma specifico capace di mettere in relazione movimento, relax, meditazione e alimentazione per regalare una serie di esperienze mirate immersi in un contesto territoriale unico come quello della Valle del Tesino.

“Una settimana interamente dedicata alla ricerca di un rapporto diretto con l’ambiente circostante grazie al quale i partecipanti potranno riscoprire il piacere e l’emozione di vivere la natura nella sua essenza”.

GIORNATA EUROPEA DEL PAESAGGIO 2019

GIORNATA EUROPEA DEL PAESAGGIO 2019

Quest’anno l’Ecomuseo del Tesino ha deciso di festeggiare la “Giornata Europea del Paesaggio” con due iniziative volte a riscoprire l’importanza e le peculiarità dell’abete rosso, materia prima di fondamentale importanza. Il tutto avverrà nell’ambito del Simposio di scultura lignea “Luci ed ombre del legno” che si terrà dal 23 al 28 luglio tra Castello, Cinte e Pieve Tesino, Bieno e l’abitato di Strigno.
– Dal 25 luglio al 7 agosto MOSTRA ITINERANTE DEDICATA ALL’ABETE ROSSO presso il Cinema di Castello Tesino. La mostra sarà visitabile nell’atrio della struttura in concomitanza con la proiezione dei film estivi e sarà ripetuta nel corso dell’estate nei Comuni di Cinte e Pieve Tesino.
– Giovedì 25 luglio ESCURSIONE IN LOCALITÀ SPIADO in compagnia di esperti del settore per cogliere gli aspetti paesaggistici, botanici, selvicolturali e storici dell’abete rosso.
Programma manifestazione: ore 9:00 Ritrovo con snack di benvenuto al Camping Valmalene di Pieve Tesino / ore 9:30 Trasferimento con pullman in località Spiado per un percorso di circa 2 ore tra il biotopo “i mughi”, la perticaia di picea e un bosco di abete rosso. Lungo il percorso saranno illustrati gli aspetti botanici e naturalistici (prof. Franco Pedrotti), selvicolturali (prof. Piero Piussi) e storici (dott. Mauro Nequirito) / ore 13:00 Rientro con pullman al Camping Valmalene e pranzo (scelta tra due primi e due secondi + ½ di acqua o ¼ di vino) / nel pomeriggio visita facoltativa guidata al Museo del legno e al Museo di scultura lignea di Palazzo Gallo a Castello Tesino oltre ad un saluto agli scultori della 18° edizione del Simposio di scultura

INFO: Quota di partecipazione € 35,00 comprendente pullman, snack, pranzo e visite. Prenotazioni (max 30 posti): Biblioteca Castello Tesino T. 0461-593232, Apt Castello Tesino T. 0461-727730.


L’iniziativa verrà realizzata in collaborazione con Il Centro di documentazione sul lavoro nei boschi, l’Associazione Forestale del Trentino ed il contributo di Fondazione Caritro

INAUGURAZIOE MOSTRA “LUTERO PER VIA”

INAUGURAZIOE MOSTRA “LUTERO PER VIA”

Sabato 13 luglio a Pieve Tesino, alla presenza di più di 150 persone, è stata aperta al pubblico la mostra “Lutero Per Via. Ambulanti e stampe in Trentino e in Valsugana al tempo della Riforma”, che grazie agli studi e alla curatela di Alessandro Paris e Massimo Rospocher, ricercatori dell’Istituto Storico Italo Germanico della Fondazione Bruno Kessler, fino al 3 novembre farà rivivere tra le sale del Museo Per Via il clima di quella che fu un’epocale battaglia di idee, combattuta per la prima volta anche a colpi d’immagine. In mostra 40 pezzi, fra cui stampe, monete e anche una delle rarissime Bibbie di Lutero conservate in Italia, provenienti da importanti enti prestatori, fra cui la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, il Germaniches Nationalmuseum di Norimberga, la Stiftung Schloss Friedenstein di Gotha, la British Library e il British Museum di Londra.

L’inaugurazione della mostra è stata introdotta dal saluto di Marco Odorizzi, direttore della Fondazione che gestisce il Museo Per Via, che ha poi lasciato la parola a Carola Gioseffi, sindaco del paese, e Martina Loss, neodeputata originaria di Pieve Tesino.

Sono quindi intervenuti i curatori che hanno dato alcune chiavi di lettura per comprendere e apprezzare la mostra. “La storia locale non è mai solo storia locale, –  ha ricordato Massimo Rospocher – infatti, una delle mission del Museo Per Via è di calare la vicenda dei tesini ed il rapporto con la stampa in un contesto più europeo. Le stampe popolari come quelle esposte in mostra e come quelle commerciate dagli ambulanti del Tesino – prosegue – risalgono ad un periodo dove non c’erano televisioni né giornali e hanno un po’ la funzione dei tweet prima dei tweet”. “La mostra – aggiunge Alessandro Paris – ha pertanto la specificità di documentare anche la storia dell’ambulantato prima che l’epopea dei tesini si diffondesse in tutto il mondo”.

Ha completato la giornata il concerto “Musica, fogli volanti e riforma: riletture di melodie luterane” introdotto dal musicologo Antonio Chemotti che ha illustrato al pubblico il ruolo fondamentale che la musica ed il canto ebbero per la costruzione di una identità religiosa specificamente luterana. Sono quindi state eseguite originali riletture di melodie luterane da Jacopo Giacomoni e Alberto Collodel.

La mostra sarà visitabile fino al 3 novembre 2019 durante gli orari d’apertura del museo: dal martedì al giovedì dalle 14:30 alle 18:30; dal venerdì alla domenica dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14.30 alle 18:30.