Dopo il grande successo delle prime due edizioni torna domenica 13 ottobre la “Festa delle verde” di Cinte, manifestazione gastronomica dedicata alla cucina tradizionale della Valle che nasce con l’intento di rendere omaggio ad uno dei piatti davvero tipici del Tesino: le “verde”.

Largamente diffuse nella Conca, non solo a Cinte, ma anche a Pieve e Castello, le verde derivano dalla fermentazione lattica di foglie di cavolo cappuccio tagliate e sminuzzate con appositi attrezzi in frammenti che vanno da mezzo centimetro ad un centimetro di diametro. “Mentre i crauti sono bianchi le verde hanno un colore un po’ più scuro – spiegano gli organizzatori – questo perché per lavorarle una volta venivano usate anche le foglie verdi del cavolo, quelle più esterne”. Il tutto grazie ad una sapienza antica tramandata di generazione in generazione, fatta di tanta esperienza pratica e di conoscenza cui si aggiunge un territorio particolarmente vocato per la coltivazione del cavolo cappuccio.

La festa loro dedicata ed organizzata dal Comune di Cinte, in collaborazione i Vigili del fuoco, il Circolo pensionati, il Gruppo alpini e la Pro loco del paese prenderà il via alle ore 10 nei pressi della fontana “4 Pisoni”. Qui i volontari offriranno a tutti gli intervenuti una dimostrazione di lavorazione delle verde che per l’occasione saranno fornite dall’Azienda Agricola Aleden.

La manifestazione entrerà finalmente nel vivo alle 12,30 con l’apertura delle cucine che consentiranno a tutti i partecipanti di gustare un piatto unico a base di verde, polenta, cotechino, costine affumicate, formaggio e strudel che verranno serviti dai volontari al tendone riscaldato di Cinte. Il tutto accompagnato da un bicchiere di ottimo vino o in alternativa acqua e bibite a scelta.

Per partecipare all’iniziativa sarà necessario munirsi di un biglietto del valore di 8 euro acquistabile al bar Belvedere di Cinte, al bar albergo Cima d’Asta di Pieve, oppure al bar Marconi e al bar Al Ponte di Castello. Il 12 ottobre sarà l’ultimo giorno disponibile per l’acquisto delle prevendite.

Questi gli ingredienti della terza edizione della “Festa delle verde” di Cinte, iniziativa che intende raccontare la storia e la cultura di un paese attraverso i sapori della propria tradizione.