Si è tenuta nel mese di ottobre al Centro polifunzionale di Pieve Tesino la mostra interattiva per bambini e ragazzi intitolata “Food print – Quanto pesa la tua spesa”. Frutto della collaborazione tra Appa (Agenzia Provinciale per la Protezione dell’Ambiente) e l’Ecomuseo del Tesino, l’esposizione è stata raggiunta da più di 200 alunni suddivisi in 14 classi tra le scuole di Pieve, Castello, Strigno, Villa e Scurelle.

Il progetto affronta il tema dell’impatto ambientale del cibo e vuole stimolare i ragazzi a riflettere sulle loro abitudini alimentari e le conseguenze che queste hanno per il nostro pianeta. Per raggiungere questo proposito è stato, infatti, ricreato l’ambiente di un supermercato in cui lo studente fa la spesa e può vedere anche “cosa c’è dietro” al prodotto che acquista riflettendo su quale impronta lascia nell’ambiente.

Così, ad esempio, nel retro del reparto macelleria sono stati spiegati il ruolo dell’allevamento intensivo nella produzione di gas serra (e conseguenti effetti sul cambiamento climatico) e l’impronta idrica della carne; nel reparto pescheria i metodi di pesca intensivi, la catena alimentare marina e le zone di pesca FAO; nel reparto frutta e verdura l’importanza della stagionalità e del km0 con le relative buone pratiche, l’utilizzo di fitofarmaci in agricoltura, l’agricoltura biologica e i prodotti locali. Il tutto affiancato da temi trasversali come la deforestazione, la gestione dei beni comuni, il riscaldamento globale.

Ogni sezione è stata dotata di giochi interattivi in modo da coinvolgere la classe in modo attivo e originale nell’avvicinamento ad un tema così complesso e differenziato